Caffè poesia, l’arte in città

Pomigliano d’Arco punto di riferimento per la cultura Vesuviana grazie all’impegno dello scrittore e poeta Mario Volpe che in pochissimo tempo ha riportato vitalità culturale nella sua città grazie agli incontri di “Un caffè con la poesia” ospitati ogni mese presso la Feltrinelli Point di Pomigliano. Nella rassegna è stata introdotta un’interessante novità consistenti in brevi presentazioni di libri editi. Lo stesso Mario Volpe ha commentato con acute e profonde osservazioni la raccolta della poetessa Flora De Biase, mentre il professor Lorenzo Fiorito ha introdotto il volume “Monos” di Antonio Di Nola (docente di logica matematica presso l’Università di Salerno) e la professoressa Vittoria Caso ha esposto un’interessante relazione inerente ai racconti “Donne senza volto” di Giulia Campece. Nel corso dell’evento, presentato ed organizzato da Annamaria Pianese e dedicato alla figura della donna, si sono susseguite le letture poetiche degli artisti intervenuti tra cui particolarmente rilevanti sono state le osservazioni sull’icona della Madonna dell’Arco di Giovanni Balzano e le liriche di Natale Porritiello, Antonio De Gennaro, del poeta e critico Giuseppe Vetromile ed Igor Issorf. Al termine è stato dato ampio spazio ai giovani tra cui Rossella Amodio studentessa del Liceo Torricelli di Somma Vesuviana (accompagnata dal professor angelo Papi) che ha recitato il 17° canto del Paradiso commentato con estrema sintesi e chiarezza del professor Raffaele Urraro. Annamaria Pianese, importante riferimento nelle rassegne culturali sul territorio Campano, ha ricordato l’invito per il prossimo incontro del 12 giugno.
(Dal quotidiano il Roma)